Quattro giorni di tango tra le calette del Gargano

  • 0
Oasi di Pugnochiuso, nel Gargano

Dal 7 al 10 giugno 2018, Pugnochiuso, oasi sul mare incastonata nel parco nazionale del Gargano, ospiterà un migliaio di ballerini e appassionati provenienti da ogni dove. BluTango sostiene questa iniziativa perché ne riconosce l’indiscusso valore didattico unito alla capacità di offrire una vacanza che aiuta a non disperdere quanto si è imparato nel corso dell’anno, durante le attività formative organizzate dalla scuola. Del resto, tango e mare non sono un’abbinata casuale. La famosa danza argentina, infatti, ha visto i suoi natali, nella seconda metà dell’Ottocento, sulle rive del Rio de la Plata, l’enorme estuario formato dai fiumi Uruguay e Paraná che sfocia nell’Oceano Atlantico. È nel Dna del tango, perciò, l’affinità con il mare e i suoi luoghi, i suoi odori, i suoi ritmi, il suo paesaggio. Ecco perché ha trovato terreno fertile in molte zone lambite dalle acque. Ed ecco perché nel Sud Italia, in Puglia, gode di particolare seguito. In fondo, si tratta della fusione di due magie, quella della musica e quella delle onde, congiunte in un abbraccio simbolico che richiama quello fisico dei tangueri.

Vivere «Esta noche de luna» a Pugnochiuso

Basterà ricordare uno dei tanghi più struggenti della storia, Esta noche de luna, interpretato dalle orchestre guidate da vari maestri, come ad esempio Carlos Di Sarli e Osvaldo Pugliese, per citarne due:

El canto del mar – Il canto del mare
repite en su rumor – ripete nel suo rumore
qué noche de luna, – che notte di luna
qué noche de amor. – che notte di amore.

È una delle indimenticabili strofe di Esta noche de luna. Di questo «canto del mare», a cui si aggiungeranno le selezioni di ben 6 musicalizadores, potrà fare esperienza chi partecipa all’appuntamento di Tango Oasis a Pugnochiuso, giunto alla sua settimana edizione. Nell’arco di 4 giorni si svolgeranno 20 ore di lezioni suddivise in vari livelli e 30 ore di milonghe dal mattino alla sera. Il tutto grazie alla presenza di 70 maestri italiani e stranieri.
Poiché si tratta di una vacanza, ampio spazio sarà dato anche al relax in piscina e sulla spiaggia, all’escursionismo e all’animazione, lasciando agli ospiti la scelta di organizzare le giornate in base alle proprie esigenze.

Per informazioni e prenotazioni:
3408108781
3476121302


  • 0
sorsi_gruppo_ok

Gli appuntamenti nel 2018 di BluTango si arricchiscono di nuove iniziative. Dopo la milonga «Una Emoción», che viene organizzata con cadenza mensile, e gli stage che, con la stessa periodicità, vedono la presenza dei giovani maestri Michele Lobefaro ed Emanuela Benagiano, l’associazione ha deciso di sostenere Sorsi di Tango. È una pratica informale, che si tiene ogni 15 giorni presso le Officine Cantelmo di Lecce, con ingresso libero. BluTango, in occasione dell’appuntamento del 14 marzo 2018, ha proposto una lezione introduttiva di primi passi a tutti i partecipanti. La lezione, totalmente gratuita, è servita a far avvicinare curiosi e simpatizzanti al mondo del tango. Inoltre, ha cercato di sottolineare la dimensione sociale di questo ballo. In un’epoca dominata dai social network, non è scontato. Infatti, il concetto di relazione sociale oggi tende a essere identificato con la sua versione digitale. Ma, prima dell’avvento di Facebook, Twitter e Instagram, le persone usavamo incontrarsi in contesti reali. La milonga, il posto in cui si svolgono le serate di tango, era uno di questi.

sorsi

Non si vuole, qui, opporre la dinamica virtuale ormai imperante a quella concreta, fondata su luoghi fisici. Oppure sostenere che la prima è lo spazio di elezione della modernità e la seconda appartiene a un passato che si cerca di evocare con iniziative dal sapore un po’ vintage. È possibile vivere rapporti soddisfacenti in entrambi gli ambienti. Ma, mentre per i social network non è necessario un percorso introduttivo, che ne illustri caratteristiche e modalità, per un’esperienza come quella del tango è fondamentale passare attraverso un itinerario educativo. Proprio perché si è meno abituati a stare insieme, condividendo norme di comportamento proprie di una certa attività, allora ci si concentra sui meri aspetti tecnici della disciplina che vede i membri affollare i luoghi a essa dedicati. Nel caso del tango argentino, sempre più spesso si assiste a milonghe disordinate, nelle quali i virtuosismi, veri o presunti, dei ballerini prevalgono sullo scorrere ordinato in pista e sulla cortesia tra i presenti. In altre parole, ci si dimentica che il tango non è soltanto un ballo di coppia, ma una occasione di incontro sociale.

BluTango, perciò, attraverso le varie proposte che la vedono protagonista, porta avanti sia la conoscenza del tango nei suoi contenuti tecnici, sia la sua cultura profondamente e squisitamente sociale.


  • 0
el_tango_piccola

Anno nuovo a ritmo di tango. È tornata a Lecce sabato 13 gennaio la milonga «Una Emoción», l’appuntamento mensile di BluTango che raduna appassionati, principianti e ballerini esperti in terra salentina. Per l’occasione, sono stati confermati location, il Grand Hotel Tiziano di Lecce in via Porta d’Europa, musicalizador, Paolo Gasparrini alias “Pablo Tango Dj”, e gli ospiti di prestigio, i giovani campioni italiani di tango de pista e tango escenario Michele Lobefaro ed Emanuela Benagiano. Ai quali, come in precedenza, sono stati affidati gli stage e il laboratorio coreografico domenica 14 gennaio a partire dalle 15.30 in via Tiepolo 13 a Lecce.

El tango di Jorge Luis Borges

La milonga «Una Emoción» ha ormai una tradizione consolidata e si distingue per la buena onda, misto di energia positiva e atmosfera coinvolgente, che assicura ogni volta. Ma anche per la potenza di sensazioni che solo un grande scrittore come Jorge Luis Borges, una delle voci di Buenos Aires tra le più significative nel panorama letterario del Novecento, poteva essere in grado di esprimere. Ecco le ultime tre strofe della sua poesia El tango:

En los acordes hay antiguas cosas:
el otro patio y la entrevista parra.
(Detrás de las paredes recelosas
el Sur guarda un puñal y una guitarra).

Esa ráfaga, el tango, esa diablura,
los atareados años desafía;
hecho de polvo y tiempo, el hombre dura
menos que la liviana melodía,

que sólo es tiempo. El tango crea un turbio
pasado irreal que de algùn modo es cierto,
el recuerdo imposible de haber muerto
peleando, en una esquina del suburbio.

Vi sono cose antiche in quegli accordi,
la pergola intravista, l’altro patio.
(Dietro, i suoi muri sospettosi il sud
ha in serbo una chitarra e un pugnale).

Quest’incantesimo, questa ventata,
il tango sfida gli anni affaccendati;
fatto di polvere e di tempo, l’uomo dura
meno della leggera melodia,

che è solo tempo. Il tango crea un torbido
passato ch’è irreale e in parte vero,
l’impossibile ricordo d’esser morto
lottando, in un angolo della periferia.

—————————————-

Milonga «Una emoción»
Sabato 13 gennaio 2018 – dalle 21.30 alle 02.30
Grand Hotel Tiziano
Viale Porta d’Europa, Lecce
Ingresso: 8 €

Stage e laboratorio coreografico
Domenica 14 gennaio 2018
Oltrecorpo Danza
Via Tiepolo 13, Lecce
Dalle 15.30 alle 16.45 – Tecnica maschile-femminile e Tango intermedi-avanzati
Dalle 16.45 alle 18.00 – Vals y cadenas
Dalle 18.15 alle 20.15 – Laboratorio coreografico
Costi
1 Lezione: 15 €
2 Lezioni: 25 €
Laboratorio Coreografico: 20 €

Per info e prenotazioni: 3408108781 – 3476121302


  • 0
edwin_alexa_tiziano

Solo 33 anni lui, 25 anni lei. Stiamo parlando dei maestri di tango Edwin Espinosa e Alexa Yepes. Entrambi di origine colombiana, nonostante la giovane età sono ballerini professionisti da più di 15 anni e hanno al loro attivo un palmarès di tutto rispetto: primo posto al campionato del mondo milonguero metropolitano di Buenos Aires nel 2013, vice campioni del mondo di tango salon nel 2014, sette volte campioni nazionali in Colombia, finalisti allo scorso campionato del mondo di tango salon a Buenos Aires.

Milonga «Una Emoción» con le selezioni musicali di Pablo Dj

Edwin e Alexa si sono esibiti a Lecce durante la milonga «Una Emoción» che BluTango ha organizzato sabato 25 novembre 2017 alle 21.30 presso il Grand Hotel Tiziano, in via Porta d’Europa. Hanno portato così quella ventata di abilità tecnica, eleganza e musicalità che li ha visti calcare le scene di mezzo mondo: dal nord Italia, dove tengono corsi residenziali, passando per Francia, Germania, Norvegia, Olanda, Grecia, Russia, Taiwan, Stati Uniti, Messico e Canada. Il loro show è stato inserito in una serata musicale animata da Paolo Gasparrini, in arte “Pablo Dj”, musicalizador di grande esperienza che adotta il metodo porteño, cioè seleziona i brani sul momento, improvvisando in base a ciò che vede accadere in pista.

Workshop di Edwin e Alexa alla scuola BluTango

Continua, così, l’impegno di BluTango a portare il meglio del tango mondiale in terra salentina, attraverso il coinvolgimento di maestri dalle indubbie capacità artistiche e dall’indiscusso talento. Affinché anche Lecce possa assaporare quelle medesime atmosfere che si respirano in città come Roma o Milano o, meglio ancora, nella stessa capitale universale del tango, Buenos Aires.
E proprio con questo spirito i due ballerini colombiani il giorno successivo alla milonga, domenica 26 novembre, sono stati ospiti della scuola BluTango in via Tiepolo 13 a Lecce. A partire dalle 15.30 hanno condotto un workshop suddiviso in tre lezioni della durata di un’ora e 15 minuti ciascuna secondo il calendario seguente:
15.30 – 16.45 Tecnica maschile e femminile
17.00 – 18.15 Vals e musicalità
18.30 – 19.45 Sequenze complesse in variazione

I due campioni torneranno a Lecce nella primavera 2018, per regalare ancora nuove emozioni a tutti gli amanti del tango.

Vai alla fotogallery su Facebook